• it
SCOPRI LA MAREMMA

Castiglione – Tirli

Castiglione – Tirli

Castiglione – Tirli

Pineta, macchia, campo podere, collina, mare. Percorrere in macchina, in moto, in bicicletta le strade della maremma fa sentire un po’ in America, un po’ sulla leggendaria Route 66. Perché esistono ancora le macchie a perdita d’occhio, i campi spesso incolti, le strade deserte nei boschi e i cieli azzurri di Zabrinskie Point. Per chi ci è abituato sono solo strade, per chi invece ha abituato gli occhi a capannoni e alle incalzanti luci delle tangenziali riposare l’occhio su certi paesaggi incontaminati è un toccasana.

Il mio consiglio è:
Partite da Castiglione chiaramente percorrendo la favolosa Strada Circonvallazione e godetevi la vista del mare dall’alto della collina
In fondo alla discesa a destra sulla SP 158 fino a Pian d’Alma. Non fate come l’asino di Buridano e prendete una decisione: a sinistra il mare, Punta Ala o poco più avanti Cala violina e la magia del Golfo di Follonica in territorio comunale di Scarlino; a destra verso Tirli. Da quelle parti dire che uno è di Tirli è come dire che è di un posto lontano. E infatti arroccata in alto e così lontana sembra Los Angeles pensata da Tortona e la strada per arrivarci, pur tortuosa, è meravigliosa.
Da Tirli, dove si mangia anche benissimo, si può andare a Caldana, Giuncarico, Buriano, Vetulonia. Graziosi borghi del grossetano, che sanno ancora di miniere e non hanno la spocchia di quelli del senese. Se il tempo non è tiranno merita una visita la Rocca di Montemassi. Per arrivarci passerete da Ribolla, vecchio e tipico villaggio operaio che all’omonima miniera deve anche la statua commemorativa per i 42 minatori uccisi dallo scoppio del grisou nel 1954 (ne scrissero il Cassola e il Bianciardi insieme e il secondo anche da solo ne la sua arcinota “La vita agra”). Una volta fatta pace con se stessi e con l’universo, pieni ancora della vista dalla rocca di Montemassi e possibilmente dopo aver mangiato un panino col prosciutto, siete pronti per il ritorno a Castiglioni e sul litorale.

Nota bene:
la natura e queste strade sono stupende tutto l’anno, d’inverno e d’autunno hanno il pregio di regalarvi delle giornate di sole memorabili e di essere meno affollate.

Ph. Lorenzo Biagini

Potrebbero interessarti

  • Cale del GolfoCale del Golfo Se cercate il mare, quello vero e un po’ selvaggio ci sono pochi posti come le cale del promontorio meridionale del golfo di Follonica. Sono luoghi ...
  • Populonia e VetuloniaPopulonia e Vetulonia La Maremma è stata anche terra di etruschi. Furono forse i primi fabbri di questa zona, estraevano il ferro dall'Isola d'Elba e lo lavoravano sulla t...
  • In bici a Cala ViolinaIn bici a Cala Violina C’è chi non si è lasciato spaventare dalle temperature rigide dei giorni appena trascorsi e che, per inaugurare il nuovo anno, ha deciso di intrap...
  • Oasi WWFOasi WWF Se dici maremma pensi subito al cinghiale come elemento più rappresentativo. Ma la Maremma è molto di più. A testimoniarlo le oasi wwf che ospita...
  • Maremma: mare, ma non solo!Maremma: mare, ma non solo! La Maremma è una terra da scoprire e da vivere in tutte le stagioni. Il suo territorio variegato offre la possibilità, non solo di assaporarne la be...
  • A Porto Ercole un workshop su come fotografare il ciboA Porto Ercole un workshop su come fotografare il cibo Uno tra i cuochi più rinomati della Maremma, una location di eccellenza e la fantasia di chi, da dietro un obiettivo, saprà cogliere lo scatto perfe...
  • Colline MetallifereColline Metallifere C’è un motivo se si chiamano metallifere. Lette sui sussidiari delle elemntari queste colline dal nome singolare hanno il fasicno medievale dei tip...
  • Medioevo nel BorgoMedioevo nel Borgo "Chi siete? Quanti siete? Da dove venite? Cosa portate? Un fiorino." Quando il nemico non preme alle porte del castello la vita nel borgo, oltrepassa...


Castiglione – Tirli, rassegna dai media locali


No feed items found.

Castiglione – Tirli - i video


No feed items found.
X