SCOPRI LA MAREMMA

I sapori e le tradizioni della Maremma

I sapori e le tradizioni della Maremma

La storia della Maremma ci insegna che niente è più prezioso della nostra terra.

Contadini e lavoratori hanno fatto sì che dal terreno arido di questa parte di Toscana si riuscissero a sviluppare quelle colture che hanno reso la semplice e autentica tradizione culinaria maremmana un’eccellenza tra le altre cucine regionali.

Quella maremmana è una cucina povera che racconta la vita e le tradizioni dei suoi abitanti che, dopo anni di malaria e successive bonifiche, hanno preservato intatta l’anima sincere di questa terra.

La cucina della Maremma offre piatti poveri resi speciali dall’uso sapiente delle erbe aromatiche e dalla cottura lenta.

Tipici della zona e della stagione in cui adesso ci troviamo sono i funghi e le castagne, tesoro prezioso e prelibato dei boschi che circondano i borghi maremmani.

Il vino, la cui coltura risale all’antichità, vanta oggi una produzione di eccellenza che si è guadagnata l’assegnazione di una DOCG, sette DOC, due IGT e tre Strade del Vino.

Sono tante le modalità in cui si può godere delle prelibatezze maremmane: numerosi sono gli agriturismi, ristoranti e trattorie che offrono le specialità del territorio in ambienti sia rustici che raffinati, tutti contraddisti dall’accoglienza e la simpatia tipiche della nostra regione.

Questo weekend vi segnaliamo due eventi gastronomici di grande interesse che potranno soddisfare la vostra curiosità qualora vogliate scoprire, apprezzare e godere i sapori e le tradizioni maremmane.

A partire da sabato 29 fino al 1° novembre si svolgerà la tradizionale “Festa delle cantine” a Sorano, dove sarà possibile degustare il vino della zona e i piatti tipici del nostro territorio nell’ambiente tipico e caratteristico di questo piccolo borgo che, insieme a Pitigliano e Sovana fanno parte della cosiddetta “Area del Tufo”.

A Orbetello, dal 28 ottobre al 1° novembre avrà luogo l’undicesima edizione di “Gustatus”, evento in grado di raccontare la storia e la cultura enogastronomiche di un territorio grande per estensione e soprattutto ricco di genuine tradizioni della tavola.

Potrebbero interessarti

  • Vela: il XXXV° Campionato nazionale Open j24 in MaremmaVela: il XXXV° Campionato nazionale Open j24 in Maremma Dal 30 maggio al 2 giugno la Maremma si prepara a ospitare il più grande evento velico per la classe j24, l’imbarcazione a chiglia fissa progettata...
  • Vivamus 2015: il buon vivere a MancianoVivamus 2015: il buon vivere a Manciano Vivamus 2015, sesta edizione dell'evento di promozione territoriale incentrato sulla cultura del cibo, organizzato dal Comune di Manciano con le tante...
  • Torre MozzaTorre Mozza Der Turm Im Golf von Follonica Torre Mozza ist unschwer an dem namensgebenden Turm zu erkennen, der direkt am Wasser steht. Ein wenig deplatziert wi...
  • Spiaggia di Cala ViolinaSpiaggia di Cala Violina La spiaggia musicale Cala Violina prende il suo nome dalla particolare sabbia che la ricopre. Nelle giornate in cui la spiaggia non è affollata, i...
  • Ottobre in MaremmaOttobre in Maremma Ottobre è il mese del vino nuovo, dei funghi e delle castagne e in Maremma viene celebrato con sagre ed eventi che riempono di allegria le vie dei pi...
  • “Ma il mare non vale una cicca?” a Castiglione della Pescaia“Ma il mare non vale una cicca?” a Castiglione della Pescaia Tra le 450 spiagge italiane che hanno aderito alla campagna "Ma il mare non vale una cicca?" promossa dall'associazione Marevivo contro l'abbandono de...
  • Giglio IslandGiglio Island The goats island The island has been inhabited since the Iron Age. Giglio owes it's name to the presence in past times of numerous goats (αίγες...
  • Marina di AlbereseMarina di Alberese Una spiaggia incontaminata La spiaggia più conosciuta del Parco Naturale della Maremma è Marina di Alberese, cui si arriva dall’omonimo accesso a...


X